top of page

L’Istituto Consolare Internazionale incontra il Console Onorario della Repubblica di Moldova

Trasferta marchigiana per i vertici dell’Istituto Consolare Internazionale che, ad Ascoli Piceno, hanno incontrato Roberto Galanti, Console Onorario della Repubblica di Moldova. Nell’occasione, il Presidente dell’ICI Mauro Broda, assieme al Segretario Generale Luigi Bonfini, in rappresentanza anche del Vicepresidente Enrico Pierosara hanno consegnato al titolare della sede consolare un attestato di nomina a “Socio Onorario”.


galanti

“La grande professionalità ed esperienza del Console Galanti, unite alla condivisione dei principi fondanti dell’azione dell’I.C.I. – si legge in una nota – rappresentano arricchimento e stimolo alla crescita e allo sviluppo dell’Istituto”.

L’Istituto Consolare Internazionale è un ente morale a vocazione internazionale no profit di diritto privato e di interesse pubblico, che intende operare in modo particolare nell'ambito dei principi della Carta delle Nazioni Unite e della Convenzione di Vienna sulle Relazioni Internazionali del 24.4.1963.


gemini

L’Istituto, che si propone di associare membri delle Rappresentanze Diplomatiche e Consolari presenti sul territorio nazionale, ha come scopo quello di favorire la cosiddetta “Diplomazia Economica Internazionale” a favore dell’export delle aziende italiane verso l’estero. Tra le attività dell’ICI vi è quella di relazionarsi con i Consolati italiani ed esteri e, in modo specifico, con le loro istituzioni commerciali in modo da individuare le opportunità offerte dai vari Paesi presso cui sono accreditati e che rappresentano. In questa attività, l’I.C.I. fa da tramite con le aziende produttrici, commerciali e terziarie.


novecentoventi

In particolare, nell'incontro che si è tenuto ad Ascoli, si è approfondita l’ipotesi legata alla realizzazione di un progetto di operatività bilaterale con l’Ambasciata della Moldova in Italia che l’Istituto intende presentare a breve a S.E. l’Ambasciatore Anatolie Urcheanu, con lo scopo di far conoscere alle aziende le opportunità reali di interscambio con il Paese.

7 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page